Go to Top

PAVIMENTO PELVICO 4.0 – Una nuova tecnologia per i dirturbi del pavimento pelvico

Quaando ci si occupa di disfunzioni del pavimento pelvico un buon professionista attiva sempre, dove è possibile,  le risorse endogene di ogni singola donna, ma quando queste non sono sufficienti le nuove tecnologie possono  offrire nuove e utilissime soluzioni per i diversi disturbi del Piano perineale.

La  macchina della foto (Vagycombi) rappresenta una nuova ed efficace soluzione non invasiva e totalmente indolore per le donne che desiderano rafforzare e tonificare i loro tessuti perineali, al fine di minimizzare i disturbi che influiscono negativamente sia sull’attività sessuale che sullo stile di vita personale.

La sua efficacia deriva dall’utilizzo di due metodiche, Elettroporazione e Radiofrequenza, che possono essere utilizzate insieme o separatamente per esaltare il rendimento terapeutico.

COME FUNZIONA LA MACCHINA:

LA RADIOFREQUENZA:

È una metodica non invasiva e non dolorosa che per mezzo di applicatori esterni ed interni, capaci di indurre un aumento della temperatura, ripristinano il potenziale energetico delle membrane cellulari e stimolano la produzione di collagene, garantendo così effetti rigenerativi sulla zona interessata fin dai primi trattamenti.

L’ELETTROPORAZIONE:

È una tecnologia non invasiva e non dolorosa che può essere definita come una “siringa virtuale”. Un particolare impulso elettromagnetico fa sì che la membrana cellulare risulti più porosa in modo tale che un principio attivo venga assorbito senza aghi per via transdermica, garantendo una più alta concentrazione ed efficacia solo sulle zone interessate.

Funzionamento: Il sistema è stato progettato per ottenere un’azione sinergica tra principi attivi e tecnologie; l’operatore dunque, potrà avvalersi di più metodiche con le quali modulare l’intervento sul paziente nel rispetto della sua soggettività. le cure potranno essere del tutto naturali o di tipo ormonali e anche omeopatico a seconda del percorso di cura che ogni donna sceglie.  Il protocollo terapeutico “risultante” avrà l’obiettivo di aggredire in maniera specifica le varie componenti patologiche.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE :

Prolasso uro-genitale,

atrofie/distrofie genitali,

incontinenza urinaria da sforzo e da urgenza,

cicatrici post-episiotomiche,

vulvodinia,

dispareunia,

ipertono pavimento pelvico/vaginismo,

lichen, deficit della libido,

incontinenza fecale.

 C.

gli ambulatori più avanzati ritengono che in questo campo è una grande apportunità integrare queste nuove tecnologie con i metodi più tradizionali ( la riabilitazione, il massaggio, la consapevolezza, la postaura ecc.) senza perdere la relazione profonda con le diverse disfunzioni della area perineale di ogni singola paziente

anche su questo tema siamo disponibili per informazioni e consigli:

pelvilab@gmail.com   o chiama al numero:  327 3280464

APPARECCHIATURA : vagy-combi